Leonardo Buonaterra, “Ama La Buona Musica In Tutte Le Sue Forme”…

Leonardo Longhi, in arte Leonardo Buonaterra, è un cantautore vicentino.
Ama la buona musica in tutte le sue forme. Si sente attratto specialmente dalla canzone.
Leonardo Buonaterra ha suonato con diverse cover band, spaziando dal rock italiano, straniero, fino alla canzone d’autore.
Diversi sono i concorsi ai quali ha partecipato: Castrocaro, la Gondola D’Oro di Venezia, Vicenza Net Music ecc……
Ha studiato chitarra classica privatamente con il M° Alberto La Rocca, poi ha deciso di approfondire lo studio del canto.
Registra due singoli e, dopo una breve parentesi all’Istituto Musicale Veneto ( Città di Thiene ), nel 2006 decide di partire per Milano, diplomandosi nel 2010 in canto al CPM ( Centro Professione Musica ), scuola fondata da Franco Mussida.
Qui ha anche svolto un anno come assistente di canto con l’insegnante Elisabetta Rosa.
Ha studiato e usa ancora oggi il metodo “Voice Craft”, metodo che gli ha fatto capire le grandi potenzialità di questo meraviglioso strumento che è la voce.
Durante questo periodo incide una demo presso lo studio di Pietro Nobile e utilizza questo ultimo lavoro come “lettera di presentazione”, che gli permetterà di dare il via ad un vero progetto con la Moebius Records e il Polo Della Musica (etichette italo-svizzere); insieme a loro comincia un periodo di ricerca che darà vita al suo primo album, pubblicato in formato digitale e in vendita su vari stores online (Itunes, Amazon, Spotify,..). A questo progetto hanno partecipato Vincenzo Messina come arrangiatore,
Ruggero Pazzaglia nella parte ritmica, Emmanuele Landini come fonico curando il mixaggio dell’intero progetto.
Ad Ottobre 2015 prende vita il suo ultimo lavoro dal titolo IMPRONTE, questo percorso ha un lato più intimo rispetto al primo album, in GIOCO D’EQUILIBRIO intreccia la vita di un alpinista non vedente con quella di un musicista, attirato dall’idea di creare delle immagini attraverso il tatto, nella seconda
traccia TRA LE LABBRA E LA VOCE descrive un luogo dove dubbi e speranze vivono, si avvicina a qualcosa di concreto come la terra e conclude con NUOVE STAGIONI, affascinato dalla perfetta armonia, questo cambio di colori e profumi.
Nel progetto IMPRONTE hanno suonato Vincenzo Messina come arrangiatore, Diego Corradin batteria, Adriana Ester Gallo violino, Matteo Agosti come fonico.