Fondi per le periferie, Area Metropolitana e Comune di Bari: “Progetti per 40 milioni di euro”

Fondi per le periferie, Area Metropolitana e Comune di Bari: “Progetti per 40 milioni di euro”

Il Comune di Bari e la Città Metropolitana del capoluogo pugliese hanno presentato una domanda congiunta di partecipazione al bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la riqualificazione urbana e la sicurezza nelle periferie. Il finanziamento richiesto è di 40 milioni di euro e prevede 36 interventi strategici tra Bari e gli altri 40 comuni dell’area: “Abbiamo deciso – spiega il sindaco metropolitano, Antonio Decaro – di fare sintesi ed elaborare un programma unico cercando di valorizzare le istanze locali, le aspettative delle comunità e lavorando sul tema dell’identità e della relazione, due esigenze che caratterizzano fortemente i nostri tessuti periferici. E per realizzare questa ambiziosa candidatura abbiamo messo in moto un processo complesso di co-pianificazione, co-progettazione e partecipazione di tutti i 41 Comuni dell’area, individuando come tema conduttore la qualificazione dello spazio pubblico aperto”.

Il bando, pubblicato il 1° giugno scorso, scadrà a fine agosto. Gli interventi previsti riguarderanno la riqualificazione delle piazze, la creazione di parchi urbani polifunzionali e aree sportive attrezzate, la promozione della sicurezza urbana con videosorveglianza e illuminazione pubblica oltre all’incremento della mobilità sostenibile: “Siamo molto soddisfatti dello sforzo di coordinamento che la Città metropolitana sta conducendo per questa candidatura e per tutte le altre opportunità di finanziamento, e ringrazio sinceramente i sindaci e gli uffici tecnici che stanno lavorando alacremente ad agosto per dare qualità e competitività alla proposta” ha affermato il vicesindaco della Città metropolitana Michele Abbaticchio.

 

 

Francesca Pisciotta

Femminista nell’anima, mi nutro di buon cibo, tecnologia e serieTV. Non sto mai zitta, per questo ho deciso di fare Radio, solo così le mie parole potranno volare libere nell’etere. Sogno spesso di poter raggiungere un’altra me in un altro universo parallelo dove magari le cose mi vadano un po’ meglio. Purtroppo così non è quindi mi faccio un’altra birra e vado a dormire che s’è fatta na certa!