Camera, sì al reddito di inclusione.

Renzi: «La prima misura organica della storia repubblicana contro la povertà approvata oggi in prima lettura: 1,6 miliardi in 2 anni», ha scritto in un tweet il presidente del Consiglio  dopo il via libera della Camera al Ddl povertà.li ha fatto eco il ministro del Lavoro Giuliano Poletti: “Oggi si compie un passo importante verso il traguardo di una misura universale di contrasto alla povertà, un reddito di inclusione destinato a tutti i cittadini che si trovano in condizioni di difficoltà, per assicurare un sostegno economico immediato e l’attivazione di servizi personalizzati, incentrati sull’azione delle comunità locali, che li aiutino a superare la loro condizione”. Critiche le parole del M5s: “Oltre all’iniquità della misura, sottolineiamo anche la totale insufficienza dei fondi messi a disposizione. Chi potrà accedere a questo sostegno (…) sarà costretta a una corsa tra poveri per arrivare prima che il fondo si esaurisca”.
Ora il testo passerà al Senato: M5s e centro-destra si sono astenuto, Sinistra italiana contraria. Renzi: “Prima misura organica contro l’indigenza”. Grillo: “Il Pd non ci copia, coi imita come una scimmia ammaestrata”. Maria Nicchi (Si): “E’ un’elemosina per pochi. Si tratterebbe di un’aiuto alle famiglie più indigenti di €320,00.
social_connector-id-twitter_753635112089190400

 

Francesca Pisciotta

Femminista nell’anima, mi nutro di buon cibo, tecnologia e serieTV. Non sto mai zitta, per questo ho deciso di fare Radio, solo così le mie parole potranno volare libere nell’etere. Sogno spesso di poter raggiungere un’altra me in un altro universo parallelo dove magari le cose mi vadano un po’ meglio. Purtroppo così non è quindi mi faccio un’altra birra e vado a dormire che s’è fatta na certa!