Bari, la bufala delle ambulanze bomba.

Dopo i molteplici rimbalzi sui social del furto di 2 ambulanze che sarebbero servite per attuare attentati terroristici a Bari durante la festa del santo patrono o del successivo G7,  è arrivata la smentita del Questore di Bari che ha tranquillizzato la cittadinanza. Di seguito uno stralcio di ciò che ha detto:

Telefoni e social sono invasi dallo stesso messaggio. C’è da preoccuparsi?

“A tutte quelle informazioni che girano sui social e sulle chat bisogna attribuire valore non oggettivo: non possono fare informazione né sostituirsi ai mezzi di informazione. Ne girano tantissime e tutte senza valore”.

Non ci sono quindi due ambulanze rubate e un allarme terrorismo?
“È vero che sono state rubate due ambulanze, ma non disperiamo di trovarle. Ho buoni motivi per ritenere che ci riusciremo, mentre è già stata ritrovata un’auto medica. Esiste un mercato per i pezzi di ricambio che sono pezzi unici: la motivazione per quel furto è da ricercare in ambito criminale, senza alcuna connessione con presunte organizzazioni terroristiche”.

Ammettiamo che invece servano proprio a quello.
“D’accordo, ammettiamolo per assurdo. Non potrebbero assolutamente avvicinarsi alla zona interessata, quella transennata e con divieto di transito”.

Grazie al Questore di Bari, Carmine Esposito, che ha tranquillizzato la cittadinanza.