Bari: Autobus STP all’urlo “Dio è Grande” spacca tutto

Il panico si è scatenato quando l’uomo, un migrante, ha iniziato a urlare in italiano “Dio è grande”. È stato a quel punto che è successo il putiferio. Impugnando un arnese, il migrante ha inveito contro chiunque e iniziato a danneggiare il mezzo.

Passeggeri e autista dell’autobus  STP sono stati feriti , che al momento in cui l’uomo ha dato sfogo al suo raptus, stava percorrendo la statale 16 bis in direzione Bari.

 Secondo quanto è stato possibile apprendere, pare che i primi segnali di squilibrio l’aggressore li abbia dati a Giovinazzo, quando avrebbe iniziato a importunare un paio di passeggere. Le donne, per evitare il peggio, sono scese dall’autobus e si sarebbero fatte accompagnare in auto da un conoscente.

Probabilmente non si è trattato di un terrorista, ma con il clima di altissima tensione che si respira in questo periodo, si fa presto a pensare a Nizza, Bruxelles o Parigi. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, che hanno ammanettato e portato in caserma lo straniero presso la Compagnia di Molfetta. l’equipaggio del 118 giunto da Palese, invece, ha medicato i feriti, che non hanno riportato conseguenze particolarmente gravi pur se trasportati in ospedale, a Molfetta. La tensione, però, resta altissima.