Bari: Autobus STP all’urlo “Dio è Grande” spacca tutto

Il panico si è scatenato quando l’uomo, un migrante, ha iniziato a urlare in italiano “Dio è grande”. È stato a quel punto che è successo il putiferio. Impugnando un arnese, il migrante ha inveito contro chiunque e iniziato a danneggiare il mezzo.

Passeggeri e autista dell’autobus  STP sono stati feriti , che al momento in cui l’uomo ha dato sfogo al suo raptus, stava percorrendo la statale 16 bis in direzione Bari.

 Secondo quanto è stato possibile apprendere, pare che i primi segnali di squilibrio l’aggressore li abbia dati a Giovinazzo, quando avrebbe iniziato a importunare un paio di passeggere. Le donne, per evitare il peggio, sono scese dall’autobus e si sarebbero fatte accompagnare in auto da un conoscente.

Probabilmente non si è trattato di un terrorista, ma con il clima di altissima tensione che si respira in questo periodo, si fa presto a pensare a Nizza, Bruxelles o Parigi. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, che hanno ammanettato e portato in caserma lo straniero presso la Compagnia di Molfetta. l’equipaggio del 118 giunto da Palese, invece, ha medicato i feriti, che non hanno riportato conseguenze particolarmente gravi pur se trasportati in ospedale, a Molfetta. La tensione, però, resta altissima.

Francesca Pisciotta

Femminista nell’anima, mi nutro di buon cibo, tecnologia e serieTV. Non sto mai zitta, per questo ho deciso di fare Radio, solo così le mie parole potranno volare libere nell’etere. Sogno spesso di poter raggiungere un’altra me in un altro universo parallelo dove magari le cose mi vadano un po’ meglio. Purtroppo così non è quindi mi faccio un’altra birra e vado a dormire che s’è fatta na certa!